• Mondo
  • sabato 23 dicembre 2017

In Iran 230 persone sono state arrestate per aver partecipato a delle feste per il solstizio d’inverno

A Teheran 230 persone sono state arrestate per aver partecipato a due feste organizzate per la festività di Yalda, il solstizio d’inverno. Gli arresti sono stati motivati con il fatto che le persone presenti alle due feste ballavano e bevevano bevande alcoliche, attività proibite dalla legge iraniana, che vieta anche le feste a cui sono presenti sia uomini che donne e la musica dal vivo, entrambe caratteristiche delle due feste. La polizia ha anche confiscato bevande alcoliche e sostanze stupefacenti.

Negli ultimi anni molte persone hanno cominciato a contravvenire alle regole sulle feste, soprattutto nelle città. Bere bevande alcoliche è un reato che può essere punito con un massimo di 80 frustate, ma ultimamente questo tipo di pena viene solitamente sostituito con una multa.

Una poliziotta della polizia morale iraniana a Teheran (BEHROUZ MEHRI/AFP/Getty Images)
TAG: